Fogne a cielo aperto a Fontanelle: il Comune non ha i soldi per lo spurgo

Ancora un’emergenza in Via Caduti per Servizio nel quartiere Fontanelle di Pescara. Come se non bastassero i tanti problemi ora anche la mancata pulizia delle fogne.

Tombini saturi di liquami ed escrementi a cielo aperto in almeno cinque palazzine popolari in Via Caduti per servizio, nel quartiere di Fontanelle a Pescara. Ci mancava anche questa, verrebbe da dire, m purtroppo è la triste realtà. Da più di 20 giorni le fogne dei numeri civici 7-9-11-15 e 41, completamente intasate e a nulla sono servite le decine di segnalazioni dei residenti, dal Comune alcuna risposta e quelle poche risposte date sono anche peggio – non abbiamo i soldi per pagare il servizio di spurgo – così, ci hanno riferito gli abitanti – si son sentiti dire. Questa mattina abbiamo provato a fare un giro, accompagnati da Nello Raspa, presidente dell’Associazione “Insieme per Fontanelle” e dal consigliere regionale del M5S Domenico Pettinari, onnipresente nelle situazioni di assoluta emergenza:

“La situazione comincia ad essere insostenibile – ci dice Raspa – qui non si respira più, per non parlare dell’incuria e della sporcizia. Dal Comune ci hanno detto che se non paghiamo l’affitto i soldi per lo Spurgo non ci sono, ma non vedo per quale motivo, per colpa di qualche moroso, debbano vivere questo disagio tante persone oneste che pagano regolarmente la retta.”

“Se c’è gente che non paga l’affitto – precisa Domenico Pettinari – allora si proceda con gli sfratti che sto chiedendo da mesi! Io non riesco proprio a comprendere questo stato di assoluta inerzia, nonostante le nostre innumerevoli sollecitazioni, qui le istituzioni continuano ad essere assenti.”

https://www.youtube.com/watch?v=cloqRCX_LtU

Sii il primo a commentare su "Fogne a cielo aperto a Fontanelle: il Comune non ha i soldi per lo spurgo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*