False indennità di disoccupazione: Tre teramani a processo

False indennità di disoccupazione: Tre teramani a processo secondo il Gup che ha rinviato a giudizio un consulente del lavoro, la moglie ed il figlio, tutti accusati di concorso in truffa ai danni dello Stato. Udienza il 7 febbraio 2017.

La presunta truffa risale ad un periodo che dal 2004 al 2014, nella sua qualità di consulente del lavoro, il principale imputato avrebbe fatto risultare false assunzioni e licenziamenti di parenti e conoscenti presso ignare aziende per far ottenere a questi l’indennità di disoccupazione introdotta dalla Legge Fornero. Partite dopo la segnalazione della stessa Inps le indagini sono state condotte dalla Guardia di Finanza, il Pm, Stefano Giovagnoni, aveva ottenuto lo scorso anno un sequestro di 90 mila euro sui conti correnti dell’uomo.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "False indennità di disoccupazione: Tre teramani a processo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*