Elezioni Regionali in Abruzzo: l’analisi dell’Istituto Cattaneo

seggio

Una quota consistente degli elettori che l’anno scorso ha votato M5s, ieri, nelle regionali abruzzesi, ha scelto Marsilio. E’ quanto emerge dall’analisi dei flussi elettorali fatti dall’Istituto Cattaneo analizzando i voti espressi a Pescara e a Teramo.

Sono stati presi in considerazione solo i voti relativi ai candidati presidente. Emerge così che nemmeno la metà dei votanti alle politiche per i 5 stelle ha confermato il loro voto (il 38% a Pescara e il 29% a Teramo), molti si sono rifugiati nell’astensione (rispettivamente il 28% e il 17%), ma è consistente anche la quota (22% a Pescara, 34% a Teramo) di quelli che hanno scelto Marsilio. Da segnalare anche un gruppo più piccolo (il 12% e il 20%) che ha scelto Legnini. Più fedele, invece, l’elettorato del Pd delle politiche che, nel 77% dei casi, ha votato Legnini. Chi non lo ha fatto si è astenuto (il 13% a Pescara) o ha scelto Marsilio (16% a Teramo). Si sarebbe invece arrestata l’emorragia di voti Pd verso il M5s. Più prevedibile, invece, il comportamento degli elettori di Lega e Forza Italia che hanno votato Legnini oppure si sono astenuti (consistente, infatti, è stato il calo dell’affluenza fra le politiche e le regionali), estremamente limitati sono infatti i flussi in uscita verso Legnini o Marcozzi. I flussi elettorali sono gli interscambi di voto avvenuti fra i partiti nel corso di due elezioni successive: si stratta di stime statistiche che servono soprattutto a evidenziare delle tendenze, che vanno interpretate tenendo presente che per il voto regionale si mischiano sia motivazioni di carattere locale, sia considerazioni legate al giudizio sul governo nazionale.

1 Commento su "Elezioni Regionali in Abruzzo: l’analisi dell’Istituto Cattaneo"

  1. tomasin giampietro | 12/02/2019 di 14:54 | Rispondi

    leggo con interesse il Vostro lavoro di analisi consapevole dei miei limiti personali caro saluto tomasin giampietro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*