Elezioni: Provincia di Chieti l’oasi del Pd

Elezioni: Provincia di Chieti l’oasi del Pd, dopo l’indiscutibile affermazione iniziata con la vittoria al primo turno a Francavilla di Antonio Luciani e conclusasi trionfalmente con un secco 3 su 3 ai ballottaggi di domenica scorsa.

Già l’Abruzzo in controtendenza rispetto al dato nazionale, ma ancor di più la provincia di Chieti che si conferma feudo inattaccabile del Partito Democratico. Da stabilire quanto per demerito di un centrodestra alla resa dei conti, per la mancanza di una penetrazione territoriale del M5S che sfonda a livello nazionale, ma delude a livello locale, o per la capacità del PD, almeno da queste parti, di rinnovarsi senza cedere più di tanto alle sirene della rottamazione. Su questa ultima ipotesi ci scommette Chiara Zappalorto segretario provinciale del Pd:

“Più che demeriti altrui possiamo dire con orgoglio che siamo stati bravi noi nel presentare alle elezioni gente giovane ma credibile, vedi il neo sindaco di Vasto Menna, e di lavorare bene sul territorio grazie anche al buon governo della Regione e dei nostri assessori, in particolare, Silvio Paolucci e Camillo D’Aleassandro. Ci aspettano ora altre sfide importanti con le amministrative del 2017 in particolare ad Ortona, Atessa e San Salvo che speriamo possano replicare i successi di Francavilla, Lanciano e Vasto.”

E se nella provincia di Chieti il Pd fa l’en plein grazie anche al coraggio delle riforme del Governo regionale, ribadiscono Paolucci e D’Alessandro, a livello regionale non possono non meritare valutazioni differenti i risultati di Roseto e Sulmona: nel primo caso, grazie ad un accordo politico trovato in extremis tra i due candidati di centrosinistra divisi ai nastri di partenza, la vittoria di Di Girolamo suona soprattutto come una bocciatura del centrodestra del sindaco uscente Pavone; nel secondo caso, a Sulmona, si tratta di un’affermazione si del centrosinistra ma della quale il Pd non ha particolari meriti:

“A Sulmona la giunta Pd é stata sfiduciata e chiaramente non é stato facile ripresentarci alle elezioni con una proposta vincente, ma il dato vero é che la vittoria della  Casini, sostenuta dall’assessore regionale Gerosolimo, comunque rappresenta un riconoscimento per la Giunta D’Alfonso.”

https://www.youtube.com/watch?v=fA0ZYoYLm9k

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Elezioni: Provincia di Chieti l’oasi del Pd"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*