DUP Comune Chieti: Pd ” la catastrofe è servita”

Il Partito Democratico di Chieti critica le scelte contenute nel DUP dell’Amministrazione Di Primio ed annuncia battaglia in consiglio comunale e nelle sedi giudiziarie.

Il consigliere comunale Luigi Febo spiega che nel Documento Unico di programmazione del Comune di Chieti sono previsti tagli ai servizi sociali e al trasporto scolastico, la cessione di una delle farmacie comunali e l’esternalizzazione di quattro asili nido. Il Partito Democratico torna, pertanto, a chiedere le dimissioni del sindaco Umberto Di Primio.

IL consigliere Febo afferma che ” a parte il fatto che lo schema del DUP è stato copiato da quello del Comune di Senago, città di 21000 abitanti dell’hinterland milanese, sono le decisioni previste e i tagli a preoccuparci ed annunciamo, pertanto, che daremo battaglia in consiglio comunale e anche nelle sedi giudiziarie per scongiurare le gravi conseguenze che tali decisioni potrebbero portare per i cittadini. Pochi benefici, al contrario, per le casse comunali in rosso. Non si risolvono i problemi tagliando i servizi importanti e vendendo la farmacia municipalizzata, provvedimento che, se venisse attuato, a nostro parere, sarebbe illegittimo tanto che stiamo valutando di presentare un ricorso al Tar”.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "DUP Comune Chieti: Pd ” la catastrofe è servita”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*