Cupello: operaio trovato morto in casa

carabinieri volantecarabinieri volante

Cupello: operaio trovato morto in casa. Non si è presentato al lavoro e i colleghi preoccupati hanno lanciato l’allarme.

Cupello: operaio trovato morto in casa. Angelo Giuliani, 52 anni lavorava al Civeta, era puntuale e scrupoloso e il fatto che non fosse arrivato al lavoro e non avesse avvertito ha fatto preoccupare i colleghi che hanno lanciato l’allarme. Nella sua abitazione di via Solferino sono arrivati i carabinieri, i vigili del fuoco e la polizia municipale che, dopo aver sfondato la porta lo hanno trovato senza vita per terra, nella stanza da letto. Vicino alla testa è stato trovato del sangue. Potrebbe essere stato colpito da un infarto oppure da un ictus e nella caduta aver battuto la testa. La notizia della morte dell’operaio del Civeta si è subito diffusa in paese. La moglie, una donna di nazionalità straniera, è stata avvertita  dai carabinieri. Si trova in Olanda e a giorni sarebbe dovuta tornare a Cupello.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Cupello: operaio trovato morto in casa"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*