Crollo Ingegneria L’Aquila: La Cassazione conferma condanne

Crollo Ingegneria L’Aquila: La Cassazione conferma condanne già emesse dai giudici della Corte d’Appello nei confronti del direttore dei lavori Ernesto Papale e del direttore del Cantiere Carmine Benedetto.

Sentenza, dunque, definitiva per uno dei tanti processi avviati dopo il sisma del 2009, in relazione al crollo della Facoltà d’Ingegneria. un anno e dieci mesi, dunque, per i due imputati per il mancato rispetto, durante i lavori di ristrutturazione negli anni ’90, delle normative vigenti. Condannati a 4 anni in primo grado per i due la pensa é stata ridotta in Appello e confermata in Cassazione. Il crollo di un’intera parete non provocò vittime, ma solo perchè la scossa più potente avvenne in piena notte, se fosse avvenuta di giorno sarebbe stata una strage perchè in quella specifica area della Facoltà, abitualmente, gravitano numerosi studenti.

Sii il primo a commentare su "Crollo Ingegneria L’Aquila: La Cassazione conferma condanne"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*