Crognaleto manca l’acqua, il sindaco vuole lo sconto

Il sindaco di Crognaleto, Giuseppe D’Alonzo, torna a chiedere alla Ruzzo Reti di intervenire per trovare una soluzione definitiva per il ripristino della sorgente di Cesa Grande.

Una situazione che da tempo crea difficoltà alla popolazione montana in particolar modo alla zona Cona nella frazione di Tottea. Per questo motivo il primo cittadino chiede al presidente della società acquedottistica Antonio Forlini  l’applicazione di sgravi economici per le utenze interessate per il periodo in cui non è stato possibile utilizzare l’acqua.

“stante il disagio ripetutosi nel tempo per le utenze residenti in tale zona, con ripercussioni anche sullo stato economico dei stessi nuclei familiari”. Il primo cittadino del comune montano ha evidenziato che già nel mese di febbraio era stato concordato con i tecnici della Ruzzo reti la necessità del ripristino integrale della condotta Cesa Grande e della presa dell’opera, considerato il persistere delle difficoltà sulla rete, dovute alla vetustà dell’impianto nonché all’ammaloramento della presa di opera”.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "Crognaleto manca l’acqua, il sindaco vuole lo sconto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*