Corso Vittorio Emanuele Pescara: i commercianti invocano la riapertura a doppio senso

Corso vittorio a Pescara

I commercianti di corso Vittorio Emanuele II a Pescara tornano a sollecitare il Comune chiedendo di riaprire la strada a doppio senso di circolazione.

Un ennesimo appello è stato lanciato dai commercianti di corso Vittorio Emanuele II a Pescara all’Amministrazione comunale. Sono molto preoccupati per il futuro delle loro attività commerciali che negli ultimi tempi hanno visto un calo delle vendite di oltre il 50%.  La causa è la crisi economico-finanziaria che sta investendo anche in Abruzzo tutti i settori produttivi, ma anche e soprattutto, riferiscono al microfono di Rete8, dapprima l’istituzione dell’isola pedonale ed ora il senso unico per il traffico veicolare lungo una parte dell’importante arteria viaria, nel centro della città. Confcommercio ha avviato un sondaggio dal quale è emerso che il 99% dei commerciati vuole il ripristino del doppio senso di marcia in corso Vittorio Emanuele e il segretario di Confcommercio Nino Bettini ci ha spiegato il perché insieme ad alcuni titolari di esercizi commerciali che si sono resi disponibili a parlare davanti alla telecamera di Rete8. Anche i più timidi e riottosi ,comunque, ci hanno spiegato a microfono spento, le medesime esigenze e fatto le stesse rimostranze.

Il minisondaggio dei Rete8:

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Corso Vittorio Emanuele Pescara: i commercianti invocano la riapertura a doppio senso"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*