Civitaquana: migrante trovato morto, preso l’autista pirata

Individuato nella notte, dai Carabinieri della Compagnia di Penne e delle Stazioni di Civitaquana e Catignano , il responsabile dell’investimento di un 26enne di origini africane, il cui corpo è stato trovato ieri, in contrada Vicenne.

Si tratta di un 42enne residente a Montesilvano, ma di fatto domiciliato a Civitaquana, dipendente di un’azienda di Tortoreto. I militari dell’Arma hanno rintracciato e sequestrato il furgone che ha investito il giovane: il mezzo era stato già portato in un’officina nella provincia di Teramo per l’immediata riparazione dei danni provocati dall’incidente. Il ritrovamento ha permesso di indirizzare l’ulteriore attività investigativa e di individuarne il conducente, nel giro di poche ore, che è stato denunciato per il reato di omicidio stradale, fuga a seguito di sinistro stradale e omissione di soccorso.

Il cadavere era stato trovato dopo l’sos lanciato da un amico del migrante.

Sii il primo a commentare su "Civitaquana: migrante trovato morto, preso l’autista pirata"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*