Città Sant’Angelo: paura per lo scoppio di una bombola di gpl

Momenti di paura oggi, 19 agosto, per lo scoppio di una bombola di gpl avvenuto a Città Sant’Angelo, Al momento sembra che non ci siano feriti.

Lo scoppio di una bombola di gpl avvenuto a Città Sant’Angelo ha provocato soltanto danni materiali all’appartamento, per fortuna vuoto, al civico 13 di via Crognale, in cui è avvenuta l’esplosione e ai vetri delle abitazioni vicine.

In un primo momento si era pensato ad una bombola che alimentava un fornello durante la preparazione di conserve di pomodori ma sul posto non sono state trovate tracce di fornelli collegati alla bombola. Al momento, non risultano feriti e altri danni strutturali.

Sul posto per le operazioni di spegnimento del rogo sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Pescara coordinati dal comandante Vincenzo Palano. La deflagrazione ha destato grande preoccupazione e spavento tra i vicini di casa. Si temeva che tre persone fossero rimaste intossicate dai fumi del rogo che si è sviluppato in seguito all’eplosione ma i medici,  arrivati a bordo dell’ambulanza del 118, hanno constatato che non era necessario il trasferimento in ospedale. Indagini per accertare le cause dell’incidente avvenuto probabilmente per un corto circuito.

 

Sii il primo a commentare su "Città Sant’Angelo: paura per lo scoppio di una bombola di gpl"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*