Città Sant’Angelo: sospetti pacchi bomba nella zona della marina

Due sospetti pacchi bomba sono stati rinvenuti, questa sera, nella zona della marina di Città Sant’Angelo e poi fatti brillare dai carabinieri artificieri. Evacuati 8 appartamenti.

La zona in cui sono stati trovati gli ordigni è quella di via Salara a Marina di Città Sant’Angelo, nei pressi del casello autostradale (ex balena bianca). Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Città Sant’Angelo, guidati dal comandante Camillo Renzetti e i vigili del fuoco di Pescara coordinati dal comandante Vincenzo Palano . Si tratta della stessa zona nella quale qualche mese fa era esploso un ordigno.

Le sospette bombe erano posizionate su un terreno dietro a delle palazzine. 8 appartamenti, in cui vivono 20 persone, sono stati evacuati . Gli artificieri hanno fatto esplodere due pacchi e per l’esplosione del primo hanno usato 100 grammi di plastico.

L’ allarme, è scattato alle ore 17,40 quando i carabinieri della stazione di Città Sant’Angelo hanno ricevuto la telefonata di un residente preoccupato dalla presenza di due involucri sospetti sul terreno accanto al civico 60. Subito è scattato l’allarme bomba, visto che lo scorso mese di novembre, sempre in via Salara, una bomba aveva danneggiato il balcone di un
edificio in ristrutturazione.

Carabinieri e vigili del fuoco hanno chiuso al traffico sia via Salara che parte di via dell’Autostrada ed hanno fatto uscire tutte le persone presenti nella palazzina vicina.
Verso le ore 20 sono arrivati i carabinieri del Nucleo artificieri di Chieti, muniti di robot, che hanno fatto brillare il primo dei due presunti pacchi bomba che non sembra che contenessero esplosivo. Le operazioni sono continuate fino a tarda notte e dopo l’esplosione del secondo involucro è stato effettuato un sopralluogo e le indagini dei carabinieri accerteranno se all’interno degli involucri c’era materiale esplodente.

 

 

Sii il primo a commentare su "Città Sant’Angelo: sospetti pacchi bomba nella zona della marina"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*