Città Sant’Angelo: nasce il Comitato del No alla riforma costituzionale

comitato per no costituzione

Città Sant’Angelo:nasce il Comitato del No alla riforma costituzionale promossa dal Governo Renzi. Previsti dibattiti pubblici con politici e costituzionalisti.

Movimento 5 stelle, Comunisti italiani, Rifondazione comunista, Sinistra italiana e molti cittadini attivi politicamente a Città Sant’Angelo danno vita al Comitato per il No alla riforma costituzionale promossa dal governo Renzi. Pierpaolo Di Brigida, Segretario Provinciale del PdCi di  Pescara spiega che il Comitato nasce con l’ obiettivo, far conoscere le ragioni del no e contribuire alla raccolta delle firme per contrastare anche la nuova legge elettorale (Italicum).

Di Brigida afferma annuncia che “Gli attivisti saranno presenti sin prossimi giorni su tutto il territorio, da Marina di Città Sant’Angelo fino al centro storio, per parlare e confrontarsi con tutti i cittadini.In cantiere sono previsti dibattiti pubblici con personalità politiche e costituzionalisti per far capire che questa riforma non riduce i costi, non migliora la qualità dell’iter legislativo, ma scippa la sovranità dalle mani del popolo, una riforma che sottrae poteri ai cittadini e mortifica il Parlamento, instaurando un regime politico autoritario fondato sul governo del partito unico”.

 

 

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Città Sant’Angelo: nasce il Comitato del No alla riforma costituzionale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*