Città Sant’Angelo : uccide un giovane, chiede di patteggiare

investimentomortaleinvestimentomortale

Città Sant’Angelo: uccide un giovane, chiede di patteggiare la pena di 8 mesi e 20 giorni di reclusione.

Città Sant’Angelo: uccide un giovane, investitore chiede di patteggiare. Elia Mambella,mentre era alla guida di un auto in stato di ebrezza, la notte tra il 12 e 13 agosto scorso ha investito ed ucciso Gabriel Di Giorgio, diciottenne di Città Sant’Angelo. Il ragazzo si trovava su viale Petruzzi e stava attraversando la strada sulle strisce pedonali quando è stato falciato dalla Ford Fiesta condotta da Mambella. Ora l’investitore , accusato di omicidio colposo e guida in stato di ebrezza, ha chiesto di patteggiare la pena di 8 mesi e 20 giorni di reclusione al pm Silvia Santoro, che si è espresso favorevolmente ed ora sarà il giudice per le udienze preliminari del tribunale di Pescara Gianluca Sarandrea a decidere se accogliere o rigettare la richiesta delle parti.

 

 

 

 

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Città Sant’Angelo : uccide un giovane, chiede di patteggiare"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*