Ciclone a Montesilvano: Cantagallo non paga…per ora

Ciclone a Montesilvano: Cantagallo non paga…per ora. La Corte di Cassazione ha stabilito che i 200 mila euro di risarcimento che l’ex sindaco ed altri cinque imputati dovrebbero dare al Comune di Montesilvano, vanno ricalcolati.

Il fascicolo é stato rispedito alla Corte d’Appello Civile a L’Aquila che dovrà fare chiarezza. A dieci anni dai clamorosi arresti che decapitarono la Giunta Cantagallo, oggi restano solo tre condanne, mentre in Appello, tra riduzione delle pene e prescrizioni, nessuna pena a carico dell’ex sindaco Enzo Cantagallo che però ora dovrà affrontare l’iter civilistico, visto che fu comunque condannato, sia in primo grado che in secondo, a risarcire il Comune con una quota che si aggira sui 70 mila euro. In Cassazione é passata la testi difensiva secondo la quale alla luce di reati non riconosciuti e reati caduti in prescrizione, la somma di 70 mila euro non sarebbe congrua.

il video

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Ciclone a Montesilvano: Cantagallo non paga…per ora"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*