Ciclista investe un pedone sul marciapiede a Pescara

bici travolta

Ciclista investe un pedone sul marciapiede a Pescara. Rivolta dei commercianti e dei residenti.

Il fenomeno delle bici che procedono sui marciapiedi , e a velocità sostenuta,  in viale Marconi a Pescara sta diventando un vero e proprio problema. Un episodio per tutti è quello che riguarda il ciclista che ha investito un pedone che cadendo ha riportato la frattura del femore della gamba destra. Come dire tanto tuonò che piovve e quindi cittadini e residenti tornano a sollecitare interventi all’amministrazione comunale. La vicenda riguardante l’anziano professionista di 78 anni ,travolto all’uscita da un bar, ha mostrato la gravità di quanto avviene quotidianamente lungo una delle arterie viarie più importanti e trafficate della città. Un episodio grave che evidenzia come sui marciapiedi, a transitare insieme ai pedoni , ci siano anche ciclisti , spesso indisciplinati, che mettono a repentaglio la salute pubblica. Alcuni commercianti sono esasperati dal passaggio , ormai continuo, di biciclette che sfrecciano davanti ai loro negozi rischiando di investire i clienti. Qualcuno chiede: ” ma stanno aspettando che ci scappi il morto prima di porre in essere provvedimenti risolutivi? non è bastato che il settantottenne venisse travolto rischiando la vita e ancora oggi paghi le conseguenze della frattura al femore? “.

1 Commento su "Ciclista investe un pedone sul marciapiede a Pescara"

  1. david celiborti | 08/07/2016 di 10:23 | Rispondi

    Non sono la sibilla per aver annunciato le scellerate invenzioni del duo criminale Alessandrini e Del Vecchio, che procedono escogitando di giorno in giorno come massacrare i cittadini! Avevo detto che il duo anzicchè pensare a mettere a posto ciò che non è a posto (degrado in periferia e non solo, strade dissestate, opere inutili .la ruota della “sfiga” ecc!) hanno pensato a spendere per le piste ciclabili; ed ecco i primi guai: i marciapiedi lo dice la parola stessa è per quelli “che marciano a piedi”; io consiglierei oltre ad i parcheggi a pagamento, di porre in essere sui marciapiedi delle piste per moto e per vetture così aboliamo una volta per tutte le strade e la loro manutenzione! Che mondo squilibrato, che politici corrotti ed incopetenti, capaci di distruggere quello che di buono è rimasto (vedi la biblioteca di Nerone invasa da sporcizia ed alloggi per schifosi clandestini: viva Franceschini che insieme a Renzi propagandano la cultura! Così è a livello locale gente incapace che va molto oltre il volere del popolo: vogliono aprire il mercato senegalese della stazione spendo € 220.000,00 ma scherziamo, abbiamo tanti poveri noi! Meglio chiderla qui! David

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*