Ciapi Chieti: i dipendenti accusano la Regione

chieti-ciapi-caos

I dipendenti del Ciapi di Chieti, senza stipendio da tre anni, accusano la Regione e portano la loro protesta in consiglio.

Sono senza stipendio da oltre tre anni e ormai dicono che la misura è colma i dipendenti del Ciapi di Chieti, il centro di formazione professionale della Regione, che  chiedono di incontrare i vertici dell’Amministrazione regionale  e portano la loro protesta in consiglio regionale a L’Aquila.

In una mota si legge che “persistendo lo stato di crisi gravissima dei dipendenti Ciapi da oltre tre anni senza stipendio e dopo l’ennesima presa in giro dell’Amministrazione Regionale che, nonostante l’approvazione all’unanimità di ben due risoluzioni la n.53/1 del 30/12/2015 e n. 62/4 del 24/05/2016 nulla è stato fatto e in cosiglio regionale gli interventi sul Ciapi non sono neanche all’ordine del giorno.30 dipendenti e le loro famiglie sono ormai sbeffeggiate e umiliate senza il minimo rispetto”.

 

 

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Ciapi Chieti: i dipendenti accusano la Regione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*