Chieti: ruba soldi in lavanderia, condannato

tribunalechieti

Un romeno di 21 anni è stato condannato per furto e tentativo di furto in una lavanderia automatica di Chieti.

Il romeno è stato giudicato con il rito ‘abbreviato’ dal giudice di Chieti Isabella Allieri e condannato a tre anni e 4 mesi di reclusione .  L’accusa aveva chiesto tre anni. Il giovane rimane in carcere ed è stato condannato a pagare una multa di 400 euro. Lo scorso 26 luglio il ventunenne aveva cercato di impossessarsi dei soldi contenuti nella gettoniera di una lavanderia automatica nel capoluogo teatino. Aveva imbracato la gettoniera con una catena che aveva legato ad una Lancia Y ed aveva cercato di scardinarla ma la catena si è spazzata e il furto è fallito. Lo stesso giorno da un’altra lavanderia con self service il romeno aveva rubato monete contenute nel dispensatore dei detersivi e alcuni documenti contenuti in ufficio. Il ladro era stato individuato e arrestato grazie alle immagini dell’impianto di videosorveglianza di una delle due lavanderie .

Sii il primo a commentare su "Chieti: ruba soldi in lavanderia, condannato"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*