Chieti: ruba la pistola al nonno per punire il rivale

Chieti: si é impossessato della pistola del nonno per punire il rivale che lo ha umiliato davanti a tutti, protagonista un 15enne di Pescara fermato in tempo a Chieti dalla Polizia.

Chissà da quanto tempo covava dolore e rabbia per un episodio accaduto diversi mesi fa quando un suo coetaneo, forse per una vicenda legata ad un amore conteso, lo ha picchiato davanti a tutti. E così un quindicenne di Pescara ha rubato dalla cassaforte del nonno una pistola, ha preso l’autobus fino alla stazione di Chieti Scalo dove ha dato appuntamento al suo rivale forse per un chiarimento. Fortunatamente la madre si é accorta che la cassaforte era stata aperta ed ha chiamato al telefono il figlio che le ha candidamente confidato il drammatico proposito. Da qui l’allarme lanciato alla Polizia che in breve tempo ha rintracciato e fermato il giovane che ora deve rispondere di porto abusivo di arma da fuoco. L’episodio, riportato da “Il Messaggero”, avrebbe potuto avere tragiche conseguenze se gli agenti della volante fossero arrivati in ritardo.

Sii il primo a commentare su "Chieti: ruba la pistola al nonno per punire il rivale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*