Chieti ricorda Alfredo Carpineto, insegnante ed umanista

Incontro a Chieti per ricordare Alfredo Carpineto, insegnante ed umanista teatino scomparso che i suoi ex alunni ancora ricordano.

Si tratta di una iniziativa organizzata dall’Associazione “Noi del G.B. Vico” di Chieti che vuole ricordare il professore Alfredo Carpineto nell’incontro dal titolo “una vita per il Liceo Classico G.B. Vico”. L’incontro è in programma per il 30 ottobre alle ore 17:30 nell’aula donazione Manzini del Convitto Nazionale G.B. Vico di Chieti.

Gli organizzatori spiegano in una nota che ” Alfredo Carpineto, diplomatosi al Liceo Classico G.B. Vico nel 1936, è stato ivi incaricato di Lettere Classiche nell’anno scolastico 1940-41, titolare di cattedra dal 1943 al 1959 e preside dal 1971 al 1984, attraverso la sua opera di insegnante e di umanista,  ha contribuito a dare lustro alla scuola ed alla cultura teatina, diffondendo il nome di Chieti oltre confine.  Egli rappresenta ancora oggi, per le numerose generazioni che lo hanno conosciuto dapprima come insegnante, poi come preside, un punto di riferimento. Ancora oggi i suoi alunni lo ricordano per l’ammirato stupore che le sue lezioni ex cathedra erano in grado di provocare ed il suo corpo docente per il suo modo paterno di affrontare ogni problema”.

I lavori saranno introdotti e coordinati da Stefano Marchionno e vedranno la partecipazione di monsignor Emidio Cipollone, vescovo di Lanciano ed ex studente del Liceo Classico di Chieti,  Alfredina Trivelli ,già professoressa e vice preside del “G.B.Vico”, Alessandro Bruno, già Sindaco di Francavilla al Mare ed amico di lunga data di Carpineto, Angelo De Cesare, architetto già studente del “G.B.Vico”  e Walter De Cesare, avvocato ed ex insegnante del Liceo Classico.

 

Sii il primo a commentare su "Chieti ricorda Alfredo Carpineto, insegnante ed umanista"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*