Chieti: rapinato il capo della Squadra Mobile

CostantinifrancescoCostantinifrancesco

Chieti: rapinato il capo della Squadra Mobile Francesco Costantini nella sua abitazione a Francavilla al Mare. E’ riuscito a mettere in fuga il ladro.

Rapinato il capo della Squadra Mobile di Chieti, il vice questore Francesco Costantini. Il dirigente venerdì scorso è rientrato nella sua abitazione, verso le ore 19, ed ha trovato un ladro che stava prelevando oggetti e vistosi scoperto lo ha minacciato. ha aggredito il poliziotto che, dopo una colluttazione con il malvivente, è riuscito a metterlo in fuga. Non emergono ulteriori particolari sul fatto di cronaca. Il fenomeno dei furti nella abitazioni sta aumentando sia in provincia di Chieti che nel resto dell’Abruzzo. Ladri e rapinatori agiscono sia nelle ore diurne che notturne e la percezione della sicurezza da parte dei cittadini diminuisce. Certo non tutti hanno l’abilità del vice questore Francesco Costantini di mettere in fuga il ladro e mandarlo via a mani vuote. Questo singolare episodio porta il comune cittadino a rivolgere nuovi appelli alle autorità competenti a spendere risorse maggiori per il controllo del territorio e, non a caso, il dibattito sulla legittima difesa non sembra destinato a fermarsi.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

1 Commento su "Chieti: rapinato il capo della Squadra Mobile"

  1. Sparare e uccidere i ladri deve essere premiato dallo stato!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*