Chieti: Ponte trappola in Via Custoza

Chieti: Ponte trappola in Via Custoza, l’allarme lanciato da alcuni imprenditori della zona che ogni giorno devono attraversare il cavalcavia sull’asse attrezzato chiuso per anni per inagibilità e poi ristrutturato, ma evidente non a regola d’arte.

L’ormai noto ponte di Via Custoza a Chieti Scalo salito agli onori della cronaca già dagli anni ’90 per problemi di stabilità, ripristinato, poi chiuso ancora e nuovamente ristrutturato di recente dopo che per anni due importanti zone nell’area industriale di Chieti Scalo, a sud e a nord, erano di fatto scollegate l’una dall’altra. Il problema, però, é che il nuovo ponte presenta un dislivello di quasi un metro sul punto di aggancio tra la strada ed il ponte vero e proprio. Questo crea non pochi disagi specialmente ai mezzi pesanti che rischiano di  ribaltarsi. Gli imprenditori della zona si rivolgono alle Autorità preposte affinchè si adoperino a risolvere una volte per tutte il problema in una zona, tra l’altro, già segnata dall’impoverimento degli insediamenti produttivi per via della crisi.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Chieti: Ponte trappola in Via Custoza"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*