Chieti: lo stalker era la vittima, assolto

tribunale chieti

Chieti: lo stalker era la vittima, assolto. Un uomo di 45 anni scagionato. Finisce nei guai la sua accusatrice.

Chieti: lo stalker era la vittima, assolto dal giudice Luca De Ninis, perchè il fatto non sussiste e per non aver commesso il fatto. Un uomo di 45 anni era accusato di stalking da una donna con la quale aveva avuto una relazione durata quattro anni. Lui pare che la amasse al punto da mantenerla: pagandole le bollette, facendole regali costosi e comprando il necessario per lei e per i suoi tre figli. lei però all’improvviso le confessa di essere incinta di un altro uomo, lo lascia e lo denuncia asserendo di essere stata pedinata , offesa con sms oltraggiosi che le avrebbero creato ansia e forte stress e picchiata per strada. Quando il giudice le ha posto domande precise la donna è caduta in contraddizione e da accusatrice è diventata accusata. L’uomo non era uno stalker bensì la vera vittima della donna che lo ha sedotto, sfruttato ed abbandonato. Ma alla fine la verità è venuta a galla ed è stata lei a finire nei guai con la giustizia.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Chieti: lo stalker era la vittima, assolto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*