Chieti: lanciavano uova contro le auto, bloccati tre ragazzi

Sono stati bloccati dai Carabinieri di Chieti i tre ragazzi che lanciavano uova contro le auto nella zona della stazione ferroviaria.

Si tratta di  C.D., 20enne, e due minorenni di 17 e 16 anni che sono stati sorpresi dai militari dell’Arma a bordo di un’auto, una Daewoo di colore nero, sulla quale i Carabinieri hanno trovato, sotto un sedile, una pistola giocattolo (riproduzione in metallo) priva di tappo rosso, un martello in ferro lungo 29 centimetri, un paio di forbici e, sparse sul tappetino, sette uova.

Il ventenne è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Chieti, per porto ingiustificato di tali oggetti atti ad offendere e per “danneggiamento” insieme ai due minori, per i quali è stata interessata la competente Procura per i Minori de L’Aquila.

Ieri mattina , intorno alle 05,30 circa, alla centrale operativa Carabinieri di Chieti, era arrivata la segnalazione che alcuni giovani ragazzi stavano lanciando, da un’auto scura, numerose uova contro alcune auto parcheggiate in viale Benedetto Croce, all’altezza della stazione ferroviaria di Chieti Scalo.

I militari hanno attivato le ricerche e poco dopo hanno intercettato la vettura e, dopo un breve inseguimento, l’hanno bloccata. I tre ragazzi, tutti studenti nati e residenti a Chieti e incensurati, hanno subito ammesso di essere gli autori del lancio delle uova. Dopo la perquisizione del veicolo tutti gli oggetti ritrovati sono stati sequestrati.

 

 

Sii il primo a commentare su "Chieti: lanciavano uova contro le auto, bloccati tre ragazzi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*