Chieti, la Polizia blocca i rapinatori e li arresta

arrestichieti

Rapina sventata dalla Polizia a Chieti dove sono state arrestate tre persone ed una è stata denunciata.

Si tratta di Romano Micconi, pluripregiudicato vicino agli ambienti dell’estrema destra e ai club della tifoseria della Roma, Alessandro Surgo ,nato a Battipaglia, anche lui noto negli ambienti della criminalità della capitale e Luigi De Filippo, piemontese di Torino ,con precedenti penali. Denunciato a piede libero un teatino, L.T., che avrebbe fornito loro il covo. Sono stati arrestati ieri, con l’accusa di tentata rapina, dagli agenti della squadra mobile di Chieti, coordinata dal dirigente Francesco Costantini, che hanno lavorato in collaborazione con i colleghi della Questura di Pescara. I malviventi sono stati bloccati mentre erano in procinto di compiere una rapina a mano armata, presumibilmente all’ufficio postale di San Martino. Nell’auto dei banditi, la polizia, ha infatti, sequestrato una pistola replica senza tappo rosso, parrucche e fascette di plastica autostringenti, come quelle usate dagli elettricisti.

Il dottor Costantini ha spiegato che “La polizia li pedinava già da giovedì.In particolare, l’ex capo degli ultrà , che è stato anche buttafuori in un locale di Chieti Scalo e conosce la città, negli anni passati era rimasto coinvolto  in un analogo episodio a Città Sant’Angelo. Anche in quel caso le forze dell’ordine intervennero in modo tempestivo e l’uomo venne arrestato prima di mettere a segno il colpo alla banca Caripe della cittadina del Pescarese. Successivamente,  Micconi fu assolto per insufficienza di prove”.

poliziach

Sii il primo a commentare su "Chieti, la Polizia blocca i rapinatori e li arresta"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*