Chieti: il valore della carne nella dieta Mediterranea

“Il valore della carne nella dieta Mediterranea” è stato il tema del workshop organizzato a Chieti da Conad Adriatico e dal quotidiano ” Il Centro”. La carne bovina protagonista del cooking show dello chef stellato Peppino Tinari e dell’intervento dell’endocrinologo e nutrizionista clinico Corrado Pierantoni.

“Gli animali si nutrono, l’uomo mangia e solo l’uomo intelligente sa mangiare” nella frase del  gastronomo francese Jean Anthelme Brillat-Savarin si riassume il senso della dieta Mediterranea, dichiarata Patrimonio Universale dell’Umanità dall’Unesco, all’interno della quale ha un ruolo anche la carne rossa che è stata protagonista del workshop dal titolo “Il valore della carne nella dieta Mediterranea”. Una iniziativa organizzata all’interno del Superstore Conad , nel centro commerciale Megalò di Chieti , da Conad Adriatico e dal quotidiano ” Il Centro”. La carne rossa, controllata e quindi di qualità, andrebbe consumata una volta a settimana ed associata al succo di limone ha spiegato durante il suo intervento il dottor Corrado Pierantoni, endocrinologo e nutrizionista clinico, durante il workshop, moderato dal giornalista de “Il Centro” Rossano Orlando, nel corso del quale lo chef stellato Peppino Tinari ha preparato un ottimo piatto crudo a base di carne marchigiana proveniente da un allevamento di Pineto, lasciata a marinare per 72 ore insieme a numerose spezie locali e allo zenzero. A fare gli onori di casa è stato il direttore commerciale di Conad Adriatico Federico Stanghetta il quale ha illustrato le strategie della cooperativa leader in Italia nella commercializzazione di prodotti di qualità che punta su alimentazione e benessere.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "Chieti: il valore della carne nella dieta Mediterranea"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*