Chieti: Di Primio “Nel 2019 vendita della piscina e rimpasto in giunta”

Il sindaco di Chieti Umberto Di Primio alle prese con la possibile vendita della piscina e il rimpasto della giunta comunale.

Sono atti che il primo cittadino vuole porre in essere per cercare di far quadrare i bilanci del Comune di Chieti e per scongiurare il dissesto finanziario dell’ente, e mantenere saldi gli equilibri interni all’esecutivo. Fallita la vendita della farmacia comunale, per risanare le casse comunali, Umberto Di Primio annuncia quella dello Stadio del nuoto.

Novità in vista anche per la società Teateservizi che secondo il Sindaco ha purtroppo dimostrato di non essere il soggetto idoneo a gestire le entrate del Comune mentre sarebbe possibile la trasformazione di Chieti Solidale da azienda pubblica a società in modo da poter gestire molte più attività di quante ne porta avanti attualmente.

All’interno della maggioranza, intanto, non si spengono le polemiche con i consiglieri comunali “ribelli” Stefano Rispoli, Mario TroianoMario De Lio e Roberto Melideo e il nuovo anno potrebbe aprirsi all’insegna del rimpasto di giunta e l’ingresso del consigliere comunale ex Lega Diego Costantini, l’unico tra i “ribelli” della maggioranza a non aver mai votato contro i provvedimenti portati in consiglio comunali ma ad aver scelto di astenersi. Costantini potrebbe entrare al posto di uno dei componenti dell’esecutivo in carica ed è iniziato il toto nomi ma Di Primio non smentisce e non conferma anche se sembra più propenso ad allargare a dieci il numero degli assessori.

Sii il primo a commentare su "Chieti: Di Primio “Nel 2019 vendita della piscina e rimpasto in giunta”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*