Chieti: colta da infarto partorisce ed ora sta bene

Chieti: colta da infarto partorisce ed ora sta bene una donna di 33 anni della provincia di Chieti riesce a dare alla luce il figlio pur se in arresto cardiaco.

Un evento che ha del miracoloso quello avvenuta al SS Annunziata di Chieti dove una donna é stata ricoverata per problemi legati alla gravidanza. Durante il ricovero, però, viene colpita da un infarto, i medici, considerando che la giovane é all’ottavo mese, decidono di far nascere il piccolo con un parto cesareo urgente, tentando con un defibrillatore di riattivare la circolazione cardiaca. Il parto viene eseguito al meglio, il bimbo sta bene, ma la donna non reagisce e va in arresto cardiaco per lunghissimi 30 minuti al termine dei quali, pur in assenza di ossigeno nel sangue, il suo cuore per miracolo comincia a battere di nuovo, le si sveglia ed addirittura chiede anche come sta il figlio appena nato. Un fatto sotto certi aspetti inspiegabile considerando che l’arresto cardiaco su un tempo lungo se tiene in vita, lascia comunque dei segni indelebili sotto il profilo neurologico. Per la 33enne, invece, tutto é andato a meraviglia; lei sta bene, il figlio sta bene e l’intero reparto di Ginecologia dell’ospedale di Chieti, insieme ai colleghi di Anestesia, Rianimazione, Chirurgia toracica e vascolare esultano per il buon esito della vicenda.

Sii il primo a commentare su "Chieti: colta da infarto partorisce ed ora sta bene"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*