Centro Commerciale Mirò: ancora un No dal Tar

Arriva un nuovo stop al Centro Commerciale Mirò dai giudici del Tribunale Amministrativo Regionale. Ad annunciarlo le associazioni ambientaliste.

Quest’ultimo pronunciamento si riferisce al ricorso avanzato dai costruttori in merito ai pareri negativi già espressi dalla Regione. Secondo i giudici amministrativi non ci sarebbero le condizioni per imporre la sospensiva all’alt deciso dalla Regione che aveva chiesto l’annullamento della famosa conferenza dei servizi al Comune di Cepagatti perché non era stato invitato il Comitato di Valutazione d’impatto ambientale. La Sile, la società bergamasca intenzionata a realizzare un nuovo centro commerciale, si era rivolta al Tar chiedendo la sospensiva del blocco a sua volta chiesto dalla Regione. Blocco, dunque, che resta efficace per buona pace di WWF, Confcommercio e Confesercenti che da anni si battono perché, sia da un punto di vista ambientale che di opportunità economica, non sorga un nuovo centro commerciale in un’area, tra l’altro, particolarmente delicata a pochi metri dal fiume, tra i territori comunali di Chieti e Cepagatti.

Sii il primo a commentare su "Centro Commerciale Mirò: ancora un No dal Tar"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*