Celano, la centrale dello spaccio

bustina-droga

Celano, la centrale dello spaccio. L’ultima operazione dei carabinieri ha portato a due arresti e al sequestro di 7 Kg di droga.

Celano, la centrale dello spaccio. Nella zona di Borgo Ottomila sono stati sequestrati 6 kg di hashish ed un chilogrammo e 250 grammi di cocaina del valore di oltre 100 mila euro nascosti in un sottotetto in cui vivevano due pusher di origine nordafricana. Driss Motahhir e Said Mortajll , entrambi immigrati marocchini in possesso di regolare permesso di soggiorno e con precedenti penali. Un maxi rifornimento per lo spaccio che non è sfuggito ai carabinieri che li hanno arrestati . Negli ultimi due mesi i militari dell’Arma hanno arrestato 15 immigrati nella zona e si tratta di immigrati che sono in Italia e non lavorano ma che si dedicavano all’attività di spaccio  nell’area compresa tra Avezzano, celano, Trasacco e Luco dei Marsi. Un fenomeno preoccupante perchè se c’è una centrale di spaccio che smercia grandi quantità di droga significa che il mercato è esteso e riguarda anche un elevato numero di assuntori che spesso sono giovani. Non bisognerebbe dimenticare , ricordano gli esperti , che le sostanze stupefacenti hanno effetti devastanti sui ragazzi , sia sulla loro salute fisica che psichica.

Articolo precedente: 

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Celano, la centrale dello spaccio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*