Caso Pellegrini a Chieti: Melilla gli fa visita in carcere

Caso Pellegrini a Chieti: Melilla gli fa visita in carcere, il parlamentare abruzzese di Sel si é attivato con un’interrogazione al ministro della Giustizia in merito al caso del musicista teatino che può curarsi solo con la Marijuana.

La storia di Fabrizio Pellegrini sta appassionando il mondo della cultura e della politica. Di lui si sono occupati il Corriere della Sera, il Manifesto ed il Tg3, mentre Roberto Saviano ne ha parlato sul suo blog e tra i rappresentanti politici che sono intervenuti, Pippo Civati del gruppo “Possibile” ha presentato un’interrogazione parlamentare. Fabrizio Pellegrini é affetto da fibromialgia, é in carcere a Madonna del Freddo per coltivazione di marijuana che, dice, di usare solo a scopo terapeutico. Il suo avvocato, nei giorni scorsi, ha lanciato un drammatico appello circa le sue condizioni di salute: é molto dimagrito, non riesce a dormire e non può assumere alcuna terapia sostitutiva. Melilla, nella sua interrogazione al Ministro della Giustizia, chiede se non intenda intervenire immediatamente dati i gravissimi problemi di salute e la manifesta incompatibilità con il regime carcerario che rischiano di mettere seriamente a repentaglio la vita di Pellegrini.

Sii il primo a commentare su "Caso Pellegrini a Chieti: Melilla gli fa visita in carcere"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*