Caso di Nadia e Bartolo a Pescara: avviso di conclusioni indagini a carico di Di Felice

Il Pm di Pescara Andrea Papalia ha comunicato l’avviso di conclusione indagini a carico di Carmine Di Felice, l’uomo accusato di aver truffato Bartolo Beninato e Nadia Baldacci, il loro caso raccontato anche da “Le Iene”.

Circonvenzione di persone incapaci e millantato credito, reato continuato in concorso formale e con le circostanze aggravate comuni. Questi i capi d’accusa a carico di Carmine Di Felice, il pescarese di 34 anni che per un lungo periodo avrebbe frodato i coniugi Bartolo Beninato e Nadia Baldacci,  inducendoli ad atti di disposizione patrimoniale, con la consegna della pensione, e millantando conoscenze con il vice sindaco di Pescara per avviare Bartolo ad un lavoro e facendosi, per questo, consegnare una ricompensa in denaro. Il caso venne affrontato anche dalla trasmissione “Le Iene” e creò un certo scalpore a livello nazionale. I coniugi vennero anche ricevuti dal sindaco di Pescara Marco Alessandrini in segno di solidarietà. Di felice, ora, ha 20 giorni di tempo per presentare una sua memoria difensiva.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Caso di Nadia e Bartolo a Pescara: avviso di conclusioni indagini a carico di Di Felice"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*