Casa dello Studente: riprende il processo civile

casa- studente- Aq

E’ ripreso oggi all’Aquila il processo per il crollo della Casa dello Studente nella notte del terremoto del 6 aprile 2009, in cui persero la vita 8 giovani.

In aula al tribunale dell’Aquila i consulenti tecnici nominati d’ufficio dal presidente del Tribunale, che hanno prestato giuramento. E’ il processo civile, dunque, quello che non si ferma. L’altro filone penale è arrivato in Cassazione a maggio e si è concluso con le condanne a quattro anni di reclusione per gli ingegneri Bernardino Pace, Pietro Centofanti e Tancredi Rosicone, e a due anni e sei mesi per Pietro Sebastiani, il presidente della Commissione collaudo dell’Adsu. Il palazzo, demolito durante l’estate, farà posto a un monumento alla memoria delle vittime che verrà realizzato dagli studenti universitari.

IL SERVIZIO DEL TG8:

L'autore

Marianna Gianforte
Giornalista professionista dal 2009, iscritta all'Albo dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo. Dopo la laurea in Culture per la Comunicazione all’Università dell’Aquila, frequenta un master in Giornalismo all'Università di Teramo. Collabora con il quotidiano regionale "Il Centro Spa" e Radio Delta. La scrittura e il giornalismo fanno parte della sua vita, come anche lo sport. Ama la corsa, la bicicletta e la montagna.

Sii il primo a commentare su "Casa dello Studente: riprende il processo civile"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*