Caramanico: la Regione punta al rilancio delle Terme

Caramanico: la Regione punta al rilancio delle Terme con una serie d’iniziative definite al termine di una riunione negli uffici di Viale Bovio.

La Regione intende valorizzare il sistema termale abruzzese. Nel corso di una riunione, che si è svolta ieri a Pescara, è stato presentato il progetto di realizzazione di piscine termali pubbliche nel Comune di Caramanico Terme (Pe), iniziativa che mira a migliorare l’attrattività turistica del territorio e rilanciare l’offerta riabilitativa. L’iniziativa, illustrata dal sindaco di Caramanico, Simone Angelucci, consiste nella costruzione di piscine termali all’interno di un contesto ambientale nuovo che favorisca l’incoming. Lo studio di fattibilità è stato già realizzato, mentre il Comune ha avviato l’iter amministrativo per la realizzazione dell’opera che ha un costo complessivo di circa 1 milione e mezzo di euro.

“Il progetto rappresenta una novità per il sistema termale di Caramanico – ha detto il presidente Luciano D’Alfonso – rappresenterebbe infatti un’offerta che si rivolge a un target nuovo, non strettamente sanitario, ma costituito da giovani e famiglie. Con gli uffici competenti della Regione – ha concluso D’Alfonso – avvieremo ogni iniziativa utile per individuare i fondi e realizzare il progetto”.

Lo studio di fattibilità tecnico-giuridica presentato, predisposto grazie a un accordo tra Comune di Caramanico, Ater di Pescara e Regione Abruzzo, prevede anche un intervento di edilizia residenziale di tipo sperimentale.

Sii il primo a commentare su "Caramanico: la Regione punta al rilancio delle Terme"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*