Campagna Ail: Vendute 9000 uova per la ricerca

Campagna Ail: Vendute 9000 uova per la ricerca. Questo l’ottimo bilancio delle sezioni Ail di Pescara e Teramo a conclusione della consueta manifestazione di solidarietà in tempo pasquale.

9mila uova di cioccolata per aiutare la ricerca sono state vendute dai volontari dell’Ail, l’Associazione italiana contro le leucemie, i linfomi e il mieloma, che ha toccato piazze, parrocchie e centri commerciali dall’11 al 13 marzo e che si conclusa ieri anche nella postazione dell’ospedale “Santo Spirito”. Migliaia le persone che hanno scelto il “cioccolato solidale” offrendo un contributo per sostenere le attività della onlus, che assiste i pazienti in cura nel dipartimento di Ematologia del nosocomio pescarese e li ospita nella casa di via Rigopiano, insieme ai familiari, quando provengono da altre regioni. Un aiuto prezioso che servirà anche a finanziare la ricerca scientifica e il raggiungimento di importanti traguardi nella cura delle malattie ematologiche.

“Ringrazio i tanti sostenitori che si sono recati nelle nostre postazioni e hanno scelto di festeggiare la Pasqua con le uova di cioccolata dell’Ail – afferma il presidente Domenico Cappuccilli – Esprimo anche tanta gratitudine per i nostri volontari, che anche in questa occasione si sono spesi con entusiasmo e straordinaria disponibilità. Quest’anno abbiamo scelto di tornare in piazza Salotto anche nella giornata del 20 marzo perché molte persone non erano riuscite a raggiungerci a causa del maltempo del fine settimana precedente. Ci hanno accompagnato gli Alpini del gruppo Valle Nora, che ringrazio vivamente perché hanno portato tanto allegria suonando lu du botte e cantando. Mi auguro che le uova di cioccolata dell’Ail, quando saranno aperte sulle tavole di chi le ha preferite, possano favorire una riflessione sul valore della vita, aprendo i cuori soprattutto in questo momento in cui c’è tanta preoccupazione e tanto dolore per i tragici fatti di Bruxelles”.

In occasione della campagna di solidarietà, un uovo di cioccolata Ail è stato donato al cantante Lorenzo Fragola, che si trovava al centro commerciale Megalò di Chieti per firmare le copie del suo nuovo album e incontrare le fan. Le uova di Pasqua sono state regalate dall’associazione anche alla mensa di San Francesco e alle Suore Carmelitane di Pescara, alla Casa di accoglienza “Santa Maria di Nazareth” di Francavilla al Mare (Chieti), che ospita ragazze madri e bambini, e alla parrocchia di San Francesco Caracciolo di Chieti che le distribuirà alle famiglie disagiate.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Campagna Ail: Vendute 9000 uova per la ricerca"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*