Bullismo, una “rete” contro i rischi del web

Una rete locale per prevenire e affrontare il fenomeno del cyberbullismo e i rischi del web.

Una rete che spesso si trasforma in vera e propria trappola per molti giovani e giovanissimi. L’argomento è stato al centro del tavolo tecnico svoltosi a Teramo a cui hanno partecipato esperti del settore, sindaci, delegati dei servizi sociali e dirigenti scolastici del comprensorio. Si è discusso partendo dalla legge n. 71 del 29 maggio 2017 “Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno del cyberbullismo”, che ha introdotto importanti novità sia per gli istituti scolastici, che per le istituzioni locali e le strutture territoriali, chiamate ad un approccio sempre più basato sulla prevenzione del fenomeno e alla promozione di un’adeguata educazione digitale.

Moreno Fieni presidente del Consorzio BIM “Sul territorio,  disponiamo di ampie conoscenze e competenze su questi temi. Ora si tratta di condividere il Know-how maturato in materia mettendo in “rete” tutti i soggetti coinvolti come comuni, esperti, scuole, famiglie, ragazzi , tutto questo per affrontare al meglio il delicato fenomeno, per conoscere e prevenire i rischi della Rete e a tutela di una generazione tanto più interconnessa quanto più fragile”.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "Bullismo, una “rete” contro i rischi del web"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*