Bullismo a Chieti: da compagno di studi ad aggressore

bullismo

Bullismo a Chieti: da compagno di studi ad aggressore, vicenda tutta da chiarire quella avvenuta ieri mattina in Piazza Garibaldi dove un 15enne ha riportato la rottura del setto nasale.

A procurargliela un suo coetaneo, molto amico con il quale si vedeva spesso anche per studiare insieme. I due frequentano scuole diverse, la vittima il Liceo Artistico Nicola da Guardiagrele, l’aggresso l’Istituto Industriale Luigi Di Savoia. Stando ad una prima ricostruzione tra i due le cose non andavano più bene da giorni, al centro dei dissapori alcuni commenti e prese in giro sui social. ieri mattina il chiarimento in Piazza Garibaldi, in breve tempo degenerato con il quindicenne oggetto degli scherni su internet che viene violentemente pestato, ma decide comunque di entrare in classe. E’ la professoressa che si accorge che qualcosa non va e chiama i genitori. Subito accompagnato all’ospedale di Chieti glie viene riscontrata la frattura delle ossa nasali e ne avrà per almeno due settimane. Saranno ora i suoi genitori a decidere se denunciare l’aggressore, ma tutto lascia presupporre che della vicenda se ne occuperà il Tribunale dei minori.

Sii il primo a commentare su "Bullismo a Chieti: da compagno di studi ad aggressore"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*