Brokeraggio Asl Abruzzo, udienza rinviata

Brokeraggio Asl Abruzzo, udienza rinviata per la vicenda risalente al 2009. Rinviato al 22 febbraio 2016 il processo sull’affidamento dell’appalto per il brokeraggio delle Asl abruzzesi, che vede imputato per corruzione l’ex funzionario regionale Enzo Mancinelli.

Nell’udienza del 22 febbraio saranno anche ascoltati l’imputato Italo Mileti, ex assessore regionale, e l’ex amministratore della Fira Claudio D’Alesio, accusati entrambi di millantato credito. Il rinvio dell’udienza di oggi, nel tribunale di Pescara, è stato disposto per l’assenza, per legittimo impedimento, del difensore di Mileti, Francesco Silvestri. Il pm Gennaro Varone, allo scopo di velocizzare i tempi, aveva chiesto la separazione del procedimento a carico di Mileti da quello riguardante gli altri due imputati, ma la difesa si è opposta obiettando che sussiste “una commistione probatoria tra le varie posizioni” ed evidenziando che risulta di “particolare interesse l’ascolto dell’esame di Mileti”. I fatti risalgono al 2009: Mancinelli, secondo l’accusa, avrebbe avuto un ruolo centrale nell’affidamento del brokeraggio delle Asl abruzzesi, attivandosi affinché l’appalto fosse aggiudicato alla Mediass Spa. Anche D’Alesio e Mileti, in qualità di procacciatori d’affari, si sarebbero adoperati per lo stesso obiettivo, assicurando a Mancinelli, come contropartita per l’aggiudicazione dell’appalto alla Mediass, che avrebbero fatto assumere la figlia, per un anno, nello studio di un noto avvocato della Capitale.

Sii il primo a commentare su "Brokeraggio Asl Abruzzo, udienza rinviata"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*