Bellante: Casa famiglia, emergenza stipendi

Dipendenti senza stipendio da cinque mesi alla cooperativa “Infanzia e adolescenza” che gestisce, a Collemoro di Bellante, una comunità educativa per minori allontanati dai nuclei familiari di origine su provvedimento da parte del tribunale dei minori o su richiesta dei servizi sociali di competenza.

Una situazione insostenibile a fronte della quale la Cgil annuncia la richiesta al Prefetto della convocazione di un tavolo istituzionale con tutte le parti in causa.A denunciare la situazione che stanno vivendo i lavoratori è il segretario della Fp Cgil Amedeo Marcattili che sottolinea come questi ultimi debbano ancora percepire le mensilità di novembre e dicembre 2017 e di gennaio, febbraio e marzo 2018.

“Abbiamo svolto tre incontri presso l’ufficio relazioni industriali della provincia di Teramo, dove la cooperativa aveva preso degli impegni affinchè si potessero risolvere una volta per tutte le annose questioni riguardante il pagamento degli arretrati. Una quarta riunione era stata concordata per la giornata di ieri, affinché si potesse raggiungere un accordo sulle retribuzioni arretrate. In modo del tutto irrispettoso, sia dei lavoratori che delle Istituzioni, la cooperativa non si è presentata all’incontro”.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "Bellante: Casa famiglia, emergenza stipendi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*