Balneazione Pescara: la situazione del mare migliora

pescara veduta lungomare

Per quanto riguarda la balneazione a Pescara secondo i dati dell’Arta, la situazione migliora in alcune zone del litorale.

Mentre da oggi parte una speciale sezione del sito comunale da cui è possibile avere tutte le informazioni relative alla stagione balneare, dai dati dell’Arta, l’agenzia regionale per la tutela dell’ambiente, emerge che la situazione del mare sta migliorando. Sulla balneazione a Pescara si evidenziano diminuzioni ,a nord e in via Balilla, escherichia coli ed enterococchi.

 

Il sindaco Marco Alessandrini ricorda che “Come annunciato e auspicato la situazione progressivamente migliora .A fronte dei tanti interventi messi in campo e della sinergia che siamo riusciti ad attivare con tutti i soggetti competenti sul territorio, ad ogni prelievo abbiamo riscontri positivi, che ci fanno sperare che il trend sia migliore per la stagione balneare. L’Amministrazione farà di tutto per mettere in regola le situazioni che non lo sono e combattere scarichi abusivi e chi inquina. L’obiettivo è recuperare la salute del fiume e conseguentemente del mare, malandata a causa dell’inerzia accumulata fino ad oggi.  Dagli ultimi dati registriamo un miglioramento nettissimo sulla riviera nord e ci siamo attivati per coprire con interventi e rimedi anche le zone dove sono state evidenziate criticità. Ormai è questa la norma, perché più che i buoni propositi ci interessa dialogare di soluzioni e risultati con la cittadinanza”.

Il vice sindaco con delega al demanio Enzo Del Vecchio aggiunge che “Dai prelievi del 18 aprile che ci sono stati appena comunicati dall’Arta si evince un miglioramento generale che interessa anche via Balilla, dove i valori degli enterococchi sono rientrati nella norma e quelli relativi all’escherichia sono poco al di sopra dei limiti 738 MPL/100ml, contro gli 882 della rilevazione precedente. L’entrata in funzione del DK15, a fine aprile, ci consentirà di migliorare ulteriormente la situazione. Come da previsioni c’è già un passo avanti importante per la balneabilità della riviera nord, dove l’unico punto che presenta ancora superamenti rimane via Balilla, ma con la diminuzione incisiva degli enterococchi che erano 290 MPL/100ml e ora sono a 67. Con la comunicazione dell’Arta abbiamo appreso anche di un dato negativo su Fosso Vallelunga, con l’escherichia a 2.005, luogo su cui l’Arta oggi stesso ha ripetuto il prelievo, essendo un punto di campionamento di acque buone. Intanto abbiamo già fatto dei sopralluoghi nel canale, dove abbiamo riscontrato una portata consistente di acqua e attivato ulteriori controlli lungo il suo corso, per meglio capire dove nasce il problema e che soluzioni attivare, questo sempre in attesa del riscontro del campionamento dell’Arta che avremo fra 48 ore. Nel pomeriggio, infatti abbiamo predisposto ulteriori campionamenti per localizzare meglio la criticità e verificare se ci sono scarichi non segnalati nella zona. In ultimo, a seguito dei sopralluoghi fatti anche sulle condotte segnalateci dall’Aca nella zona della Tiburtina: com’è accaduto per via Gran Sasso, i condomini non collegati alla rete sono stati diffidati a mettersi in regola nel più breve tempo possibile. La nostra è una battaglia è senza sosta: dopo anni di inerzia va fatta chiarezza e la legalità va riportata a regime, un passaggio necessario perché se il mare recupera in salute la comunità potrà viverlo senza diffidenze e senza rischi”.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Balneazione Pescara: la situazione del mare migliora"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*