Balneatori in assemblea sulla proroga delle concessioni

Dopo la proroga di 15 anni per le concessioni demaniali, prevista dalla legge di bilancio, gli imprenditori balneari abruzzesi si mettono all’opera per capire come affrontare l’importante successo.

Il primo risultato, secondo gli addetti ai lavori, sarà lo sblocco degli investimenti. Lo spettro della direttiva Bolkestein, infatti, che prevedeva la messa a gara delle concessioni, aveva portato ad una fase di stallo in un comparto fondamentale per l’economia abruzzese.

Per fare il punto della situazione i balneatori si sono riuniti in assemblea ad Alba Adriatica per confrontarsi su una serie di novità normative: dalla proroga delle concessioni demaniali alle strategie sindacali, dai canoni all’abbattimento dell’Iva, dalla Tari all’erosione costiera. Tutti argomenti al centro della riunione promossa da Sib-Confcommercio. Una vera e propria assemblea interregionale alla presenza di operatori provenienti da Abruzzo, Marche e Molise su una serie di temi di stringente attualità.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "Balneatori in assemblea sulla proroga delle concessioni"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*