Avezzano: tolleranza zero contro il degrado

Avezzano: tolleranza zero contro il degrado e addirittura una taglia per chi immortala con fotografie gli incivili che sporcano la città.

Un’idea  che farà discutere, ma che ha già trovato il consenso di molti cittadini stanchi di determinate situazioni, quella del consigliere di maggioranza in Comune Massimo Verrecchia, il quale ha già preso contatti con il Comune di Gattinara, in provincia di Vercelli, dove questo tipo di provvedimento é stato già preso da tempo, su suggerimento dell’associazione “SalvAmbiente”, e sta riscuotendo un discreto successo. In sostanza chi sporca la città dovrà pagare una sanzione tale da ristorare non solo le casse comunali, ma anche chi, armato di telefonino, ha fornito alla Polizia Locale la prova inequivocabile dell’infrazione. Su una multa ad esempio di 400 euro, al cittadino per così dire “spione”, andranno 200 euro. Verrecchia sta ancora studiando la fattibilità e se ci sono eventuali aspetti all’interno della delibera già adottata a Gattinara, che possano essere oggetto di eventuali ricorsi. In caso contrario la delibera sarà proposta al Consiglio Comunale di Avezzano che poi deciderà. In ogni caso, un segnale forte dell’amministrazione comunale del capoluogo marsicano si rende assolutamente necessario dopo le polemiche dei giorni scorsi e le documentazioni anche visive dei tanti punti della città abbandonati al degrado, ma soprattutto all’incuria degli stessi residenti.

Sii il primo a commentare su "Avezzano: tolleranza zero contro il degrado"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*