Avezzano: degrado in 3 allevamenti, intervengono i Nas

Avezzano: degrado in un allevamento, intervengono i Nas e con loro i veterinari della Asl. Disposto il ripristino delle condizioni igieniche.

Mucche in aree ristrette invase dal letame e in situazione di sovraffollamento, con tanto di vitellini anche di soli 20 giorni: è quanto hanno accertato i Carabinieri del Nas di Pescara durante una serie di controlli in tre allevamenti di bovini da latte ispezionati nella Marsica. In collaborazione con il servizio Veterinario della Asl è stato disposto: divieto di movimentazione di 110 bovini, divieto di conferimento del latte in attesa di accertamenti analitici, movimentazione dei vitellini in sovraffollamento e ripristino delle condizioni igieniche. I controlli erano finalizzati a verificare il rispetto delle condizioni igienico sanitarie, identificative dei capi, del corretto trattamento medicale e il trattamento e lo stato del benessere animale. Le situazioni di criticità sono state riscontrate in particolare in un allevamento. Oltre alla sporcizia e agli spazi ristretti, nei locali è stata accertata l’assenza di rivestimenti lavabili e ossidazione delle tubazioni e degli utensili del latte. A maggio scorso i controlli del Nas di Pescara negli allevamenti d’Abruzzo avevano già portato alla segnalazione alla magistratura di due allevatori dell’Aquilano per maltrattamenti di animali. Anche in quei casi i Carabinieri per la Tutela della salute di Pescara, in collaborazione con la Asl, avevano riscontrato gravi condizioni igieniche nella stalla e violazioni al benessere degli animali.

Sii il primo a commentare su "Avezzano: degrado in 3 allevamenti, intervengono i Nas"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*