Atc Vomano, presidente commissariato denuncia la regione

Denuncia dell’Atc Vomano nei confronti dell’ufficio caccia e dell’assessorato di competenza della Regione Abruzzo.

La decisione di presentare un esposto in procura è partita dopo la nomina del commissario ad acta, deciso dalla Regione Abruzzo nei confronti del presidente dell’Ambito Territoriale di Caccia “Vomano”, Franco Porrini, colpevole, a detta degli uffici regionali, di aver modificato una zona di caccia in maniera illegittima.

A presentare la denuncia lo stesso presidente dell’ ATC Vomano. Si tratta dell’ultimo capitolo riguardante le critiche che l’ATC Vomano ha mosso nei confronti dei dipendenti dell’Ufficio caccia della Regione, spesso giudicati “incompetenti per gli errori compiuti nella redazione di provvedimenti, fino a giungere al calendario venatorio regionale”. Porrini nella lunga spiegazione del succedersi dei provvedimenti dell’ATC e di quelli regionali ha anche messo in evidenza che il provvedimento preso dal commissario, con il decreto di annullamento di una delibera del luglio 2017, riporta dati sbagliati e di conseguenza non ha efficacia”.

Sii il primo a commentare su "Atc Vomano, presidente commissariato denuncia la regione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*