Asili nido Chieti: la protesta dei genitori

asilonido

Slittano le date per l’inserimento negli asili nido di Chieti dei bambini ammessi in graduatoria e scoppia la protesta dei genitori .

Mamme e papà dei bambini degli asili nido della zona dello scalo a Chieti hanno dato vita, ieri mattina,  ad una protesta a causa dello slittamento delle date di inizio degli inserimenti dei bambini ammessi quest’anno in graduatoria. I genitori parlano di disservizi, mentre l’assessore comunale Giuseppe Giampietro e il sindaco Umberto Di Primio si sono scusati per i disguidi.

I genitori dell’asilo Peter Pan hanno detto ” certo è che, ad oggi, il danno più grave è per le famiglie e per bimbi piccolissimi, che fino a quattro giorni fa pensavano di poter iniziare il nido senza alcun intoppo, dopo aver fatto regolare domanda e pagato il dovuto. Oltre alla retta già saldata, che comunque verrebbe recuperata, almeno stando alle rassicurazioni che arrivano dal Comune, c’è il fatto che ci siamo trovati a dover trovare una soluzione in pochissimo tempo. Non tutti abbiamo nonni o familiari a disposizione  così dobbiamo pagare una baby sitter o una ludoteca, per poter tornare al lavoro. E chi di noi ha preso le ferie proprio per l’inserimento, non sa se potrà farlo ancora una volta decisa la data di inizio delle attività. Parlano di fertility day  ma poi non mettono le famiglie in condizioni di fare figli perchè non ci sono servizi”.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Asili nido Chieti: la protesta dei genitori"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*