Anziani Abruzzo: la Regione riordina la rete sanitaria territoriale

La Regione ha completato il riordino dell’offerta territoriale, residenziale e semi residenziale, per quanto riguarda riabilitazione, demenze e anziani. I contenuti del piano illustrati dall’assessore alla programmazione sanitaria Silvio Paolucci.

Sono 1406 i posti letto territoriali ed extra-ospedalieri in Abruzzo previsti nel provvedimento regionale che di fatto ha riordinato l’intera rete che si occupa di tutte le problematiche legate alla popolazione anziana: in particolare la riabilitazione e le demenze. Le relative autorizzazioni saranno rilasciate mediante un bando che prediligerà le strutture che ricadono in zone disagiate e che distano più di 60 Km dai presidi dotati di Pronto Soccorso. “Vogliamo costruire una sanità che cambia” ha detto presentando il piano alla stampa l’assessore regionale alla programmazione sanitaria Silvio Paolucci insieme alla funzionaria Rosaria Di Giuseppe e al dirigente Germano De Sanctis.

Sulla possibilità che possa essergli attribuita una scorta, dopo che venerdì scorso ha ricevuto una lettera che conteneva un proiettile, l’assessore Paolucci ha detto ai giornalisti di essere tranquillo: “Non ho paura e non spetta a me decidere sulla necessità o meno di una scorta”.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "Anziani Abruzzo: la Regione riordina la rete sanitaria territoriale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*