Alba Adriatica: esplode un petardo e perde una mano

Un trentenne ad Alba Adriatica ha acceso un petardo sul balcone che è esploso ed è stata necessaria l’amputazione della mano.

Una distrazione è costata la mano destra ad un cittadino albanese, F.R. di 30 anni , che credendo che un petardo forse un razzo illuminante lo ha acceso sul balcone dell’ abitazione del fratello e la deflagrazione gli ha spappolato la mano destra. Il grave incidente domestico si è verificato ieri sera in una palazzina in via XXIV Maggio ad Alba Adriatica. Mentre i due fratelli stavano cuocendo alcuni arrosticini sulla griglia il trentenne ha estratto dalla tasca quello che pensava fosse un razzo illuminante e lo ha acceso ma ha provocato invece un grave incidente domestico. I soccorritori sono arrivati sul posto e lo hanno accompagnato all’ospedale”Val Vibrata” di Sant’Omero  dove l’arto è stato in parte amputato e l’albanese si trova ricoverato  in prognosi riservata.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Alba Adriatica: esplode un petardo e perde una mano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*