Aielli: rubato un arco dell’800, lo sfogo del Sindaco

Ad Aielli i ladri hanno rubato un arco dell’800 in pieno centro storico e il sindaco esprime la sua rabbia su Facebook per la perdita di un reperto importante per la località della provincia de L’Aquila.

Enzo Di Natale, sindaco di Aielli, ha postato su Facebook tutta la sua rabbia per avere perso un pezzo del proprio paese: un arco dell’800 che si trovava in pieno centro storico.

Il primo cittadino sul social network ha scritto: “La vostra villa forse sarà più bella, sicuramente più ricca. Il nostro paese, invece, sarà più povero, perché il vostro ignobile gesto gli strappa via un pezzo di cuore. Un furto che deturpa la parte più autentica del nostro borgo, una mutilazione orrenda al nostro patrimonio storico.

Un bellissimo arco che stava lì da secoli, a testimoniare la bellezza profonda delle nostre radici e che da oggi non ci sarà più. Una brutta ferita che lascerà un eterna cicatrice. Spero vi cadrà in testa prima o poi e che il peso della storia, quella stessa storia che senza scrupolo avete staccato via, vi farà tanto male.

Non capiremo mai cosa vi spinge a compiere un gesto simile. Non capiremo cosa vi porta a muovervi furtivamente, con il favore della notte, e depredare un parte del centro storico di un paese. Probabilmente, ma quasi sicuramente, non siamo noi a non comprendere ma voi ad essere ignoranti. Un ignorante appunto ignora, non conosce, non comprendere di aver privato alcuni cittadini del lascito dei propri antenati, e un intero paese della sua stessa storia.

Di una sola cosa si ha certezza, quando qualcuno vedrà l’arco nel vostro locale, nella vostra villa, o in una semplice casa, e vi chiederà la storia di quel reperto, la bugia che di certo racconterete sarà al pari del vostro inqualificabile gesto”.

Sii il primo a commentare su "Aielli: rubato un arco dell’800, lo sfogo del Sindaco"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*