Aggredì tifoso del Pescara: giovane di Chieti condannato

Un trentenne di Chieti è stato condannato per un’aggressione avvenuta nel 2015 ai danni di un tifoso che indossava un giubbino con il logo del Pescara Calcio.

Daniele Petrelli, 30 anni, accusato di concorso in rapina, è stato condannato dal tribunale di Chieti  a tre anni reclusione, oltre che al pagamento di 1.000 euro di multa. Il Tribunale ha accolto le richieste del pm Giuseppe Falasca che aveva chiesto 3 anni e 650 euro di multa riconoscendo l’attenuante del danno patrimoniale di speciale tenuità. Il 17 febbraio del 2015, nei pressi di piazza Matteotti,  alcune persone, in gran parte mai identificate, presero a calci e pugni un trentaseienne di Pescara che  indossava un giubbino con il logo del Pescara Calcio che gli fu sottratto insieme ai 200 euro che conteneva in una tasca. Un altro giovane, inizialmente imputato con Petrelli, era stato già processato e assolto per gli stessi fatti.

Sii il primo a commentare su "Aggredì tifoso del Pescara: giovane di Chieti condannato"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*