Adeguamento sismico e politiche sociali in Abruzzo

ricostruzione-post-sismaricostruzione-post-sisma

Adeguamento sismico e politiche sociali in Abruzzo. Il progetto illustrato dall’assessore regionale Marinella Sclocco.

Adeguamento sismico e politiche sociali in Abruzzo . L’assessore alle Politiche sociali, Marinella Sclocco , alla presenza dei sindaci e dei rappresentanti dei Comuni di Spoltore, Città Sant’Angelo, Bucchianico, Chieti e Fontecchio illustra il progetto sull’ adeguamento sismico e miglioramento di edifici pubblici destinati ad attività sociali di tipo residenzale”. Grazie ad un bando regionale saranno utilizzati 4 milioni e 900 mila euro di fondi europei Par-Fas per la messa in sicurezza di 5 case di riposo dei suddetti comuni . L’Assessore Sclocco ha ricordato che da anni non si effettuavano interventi di questo tipo e che sono state scelte strutture con maggiori criticità esistenti sul territorio abruzzese. C’è l’intento di estendere in futuro gli interventi ad altri edifici utilizzando nuovi fondi Ue. Sono cinque le case di riposo in cui saranno effettuati i lavori di adeguamento sismico: la casa di riposo Sgaroni di Città Sant’Angelo, un ala degli  istituti riuniti Istituto “San Giovanni Battista” di Chieti, la casa di riposo ” Figlie di San Camillo di Bucchianico” e due strutture che si trovano rispettivamente a Spoltore e Fontecchio.

L’assessore Sclocco ha ringraziato per il lavoro svolto i tecnici dell’assessorato e tutti coloro che hanno contribuito all’iter procedurale che “porterà a mettere in sicurezza edifici che ospitano gli anziani, una risorsa importante per il territorio che non bisogna mai dimenticare”.

il video

 

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Adeguamento sismico e politiche sociali in Abruzzo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*